Gomme termiche: tutto quello che c'è da sapere per prepararsi a un inverno in Sicurezza

October 31, 2017

Siamo ormai nel pieno della stagione invernale e con lei  sono entrate in vigore le  “ordinanze” che riguardano l’obbligatorietà di montaggio delle gomme invernali o la presenza delle catene a bordo .

Un tempo tali ordinanze riguardavano solo le autostrade e le strade provinciali dove potevano verificarsi precipitazioni nevose, mentre col tempo si sono estese anche a tutte le  strade provinciali   e successivamente, in molte città , anche a quelle comunali.

Siamo pertanto arrivati a quel periodo ed è consigliabile , per chi non avesse ancora fatto, di effettuare al più presto tale cambio sia per la propria sicurezza , che per evitare multe salate!

Il periodo obbligatorio va dal 15 Novembre al 15 Aprile con la possibilità  di anticipare e posticipare di 1 mese. Qui di seguito trovate alcuni consigli che crediamo utili  sia per essere in regola col codice della strada sia per la vostra sicurezza alla guida.

 

GOMME IN REGOLA CON CODICE DELLA STRADA

Innanzi tutto dobbiamo capire quali sono le gomme idonee ed in regola col codice della strada.

Per pneumatici  invernali , si intendono tutti quelli  che riportano sul fianco la sigla M+S che significa Mud (fango ) e Snow (neve ), quindi idonei per marciare su fango e neve.

I pneumatici che riportano questa sigla sono quelli richiesti dal codice della strada.

Ma se vogliamo degli pneumatici "invernali–termici”, dobbiamo trovare sul fianco anche il simbolo Snowflake , una montagnetta  a 3 punte all’interno della quale è impresso un fiocco di neve. Questo è il simbolo delle gomme termiche .

 

EFFICIENZA DELLE GOMME INVERNALI

Le gomme invernali–termiche non si scaldano durante la marcia, ma la loro caratteristica è quella di  avere all’interno della “ mescola “  dei componenti chimici (silice ecc... )  che  permettono alla gomma dello  pneumatico di non indurirsi  a contatto col freddo,  facendogli così mantenere le proprie caratteristiche di aderenza al terreno.

Queste caratteristiche fanno si che il pneumatico performi al meglio  quando la temperatura scende al di sotto dei 7 gradi.

La dicitura degli pneumatici “invernali” ci dice che le loro caratteristiche ci aiutano non solo con la neve a terra, ma grazie alla morbidezza che mantengono e alla particolare conformazione del battistrada ,  anche in situazioni di pioggia e fondi scivolosi aiutandoci, in modo particolare, a diminuire gli spazi di frenata in caso di bisogno. La tassellatura e la lamellatura infatti, trattenendo la neve al loro interno, permettono una maggior aderenza  neve –neve consentendo un grip maggiore che non con le gomme estive .

 

INDICE DI CARICO E CODICE VELOCITA’

 - Il codice di velocità è una lettera che indica per quale velocità quel pneumatico è omologato .

Es . 91 T .

Il codice della strada recita che, per il pneumatico invernale, dobbiamo avere l’Indice di carico pari o superiore, ma permette di scendere con il codice di Velocità fino alla categoria Q ( 160 Km/H) .

  

Esempio : se i pneumatici estivi hanno codice 91 T (dove T è la velocità a 190 Km/H), possiamo montare un pneumatico che è omologato 91 Q .

Attenzione però che se operiamo in questo senso, alla fine della stagione invernale dobbiamo obbligatoriamente sostituire i pneumatici con quelli “estivi” .

Diversamente se montiamo pneumatici con gli stessi codici dello pneumatico estivo ( es. 91 T ), sulla carta di circolazione del veicolo, dopo la misura dello pneumatico, troviamo questi codici:

Esempio  205/55 R 16  91 T .

 

ALL SEASON  : PNEUMATICO 4 STAGIONI

Da alcuni anni, si è iniziato a produrre un pneumatico detto 4 stagioni . Si tratta di un prodotto nato per soddisfare le esigenze di chi percorre pochi KM all'anno, in città o paese .

Questo pneumatico è marcato M+S e quindi  idoneo per l'inverno e con le varie ordinanze .

Ultimamente viene marcato anche con lo Snowflake  e quindi considerato termico .

Le opinioni su tale gomma sono tante e molto diverse .

E' comunque importante sapere che  le prestazioni che si ottengono con tale pneumatico non sono paragonabili con quelle degli pneumatici estivi e invernali .

 

QUANTE GOMME INVERNALI DEVO MONTARE ?

La legge permette di montare anche solo 2 pneumatici invernali sullo stesso asse.

E' consigliabile , tuttavia , montare 4 pneumatici invernali per poter avere la stessa aderenza e trazione sui due assi . Montare solo 2 pneumatici potrebbe creare aderenze diverse fra anteriore e posteriore con conseguenti possibili testacoda .

 

GOMME USATE

La legge prevede che i pneumatici non siano più idonei alla marcia al raggiungimento di 1,6 mm di residuo battistrada. Sul pneumatico ci sono dei piccoli tasselli che indicano tale misura .

Quando andiamo a rimontare i pneumatici invernali che abbiamo smontato la primavera precedente, chiediamo sempre se sono ancora idonei alla marcia , poiché con un battistrada di 1,6 mm come prevede la legge , durante l'inverno avremmo sicuramente dei problemi di stabilità.

 

E' buona norma, rimontando gomme già usate, posizionare quelle in migliori condizioni sull'asse posteriore.

Molti pensano sia un errore , ma pensate che se c'è una mancanza di aderenza sul posteriore della vettura, non avrete modo di controllarle, mentre sull'asse anteriore potete agire sul volante.

Per questo è importante garantire la massima stabilità nel posteriore.

 

GOMME O CATENE

Il Codice della strada considera equivalenti catene e pneumatici invernali . E' comunque chiaro che quando si devono montare le catene significa essere in condizioni di forte maltempo e quindi è comprensibile il disagio a cui saremmo sottoposti .

 

 

Please reload

Post recenti

June 28, 2018

Please reload

© 2017 by Automobile Club Bologna.